Koh Tao

Dopo Koh Samui e Koh Phangan è la volta della piccola Koh Tao.

Come arrivare:
Koh Tao è raggiungibile solo via mare, con traghetti che partono dalle vicine isole Koh Samui e Koh Phangan oppure da Chumphon sulla terra ferma. Tutti i traghetti attraccano nel centro di Mae Hat. Gli autobus e i treni da Bangkok arrivano a Chumphon, mentre gli aeroporti più vicini si trovano sull’isola di Koh Samui, Chumphon oppure a Surat Thani. Durante i nostri spostamenti abbiamo avuto modo di provare quasi tutte le compagnie e dobbiamo dire che le più affidabili sono la Lomprayah e la Seatran Discovery che permettono di viaggiare in modo comodo e adeguato, mentre la Sonserm Express non ci è piaciuta per niente perché le loro imbarcazioni erano sempre sovraffollate (sarà perché i biglietti costano di meno) e le norme di sicurezza non venivano di certo rispettate. A Mae Hat ci sono diverse agenzie dove comprare i pacchetti (nave+bus, nave+treno, nave+aereo) per Bangkok via Chumphon; prima di acquistarli è meglio confrontare i prezzi e gli orari dei vari percorsi.

Come muoversi:
Diversi resort si trovano nelle baie raggiungibili solo con le tipiche imbarcazioni Ruea Hang Yao (le long tail boats): dal porto di Mae Hat fino alla Sai Nuan Bay abbiamo pagato 200 thb, mentre per lo stesso tragitto in sorng taa ou (pick-up) ci avevano richiesto 400 thb (oltre a 5 minuti di strada da fare a piedi).

Dalla parte meridionale di Mae Haad parte il sentiero Jax track o longtrail e in 40 minuti di camminata si raggiunge la stupenda Sai Nuan beach, passando per la Jansom Bay.

Spiagge:
La Siaree beach è la spiaggia più grande e anche quella con più alberghi, a nord di Mae Haad town. A sud del capoluogo di Koh Tao ci sono la piccola baia privata di Jansom Bay e la magnifica Sai Nuan Bay che si raggiungono in 40 minuti a piedi percorrendo il sentiero che parte da Mae Haad.

Shopping:
La cittadina di Hat Mae Hadd è piena di negozi di ogni genere. Oltre alle solite proposte di abbigliamento e souvenir che si trovano in qualsiasi località tailandese, abbiamo trovato un negozietto un po’ più originale: il Himmapan jewelery dove vendono solo collane, bracciali e orecchini creati da loro stessi. I gioielli sono veramente ben fatti e soprattutto sono molto diversi da quelli che si vedono ovunque.

Dove mangiare:
Il Food market si trova nella parte alta di Hat Mae Haad ed è il luogo ideale per assaggiare il cibo tailandese. Noi abbiamo mangiato al BBQ dove per 150 thb ci hanno portato un set di cottura per due persone. La particolare pentola è composta da una griglia centrale dove grigliare la carne e il pesce, e intorno ad essa c’è l’acqua dove cuocere la zuppa con le verdura e gli spaghetti di riso. Una cena davvero squisita e divertente. Per raggiungere il food center bisogna prendere la salita che dal porto conduce all’incrocio dove c’è l’orologio con la tartaruga, lì basta girare a destra e il market si trova subito a sinistra.

Il Safety Stop pub si trova nel porto di Mae Haad, nei pressi del Seatran pier. Il locale è un ottimo posto dove fare uno spuntino prima della partenza, rilassandosi sulle comode poltrone. Sul menu ci sono sia panini e toast dal sapore europeo, che piatti thai e una vasta scelta di birre. La connessione wi-fi è gratuita.


Dove dormire:
Sai Thong Resort è l’unico resort sulla incantevole Sai Nuan beach. Noi abbiamo pernottato in un front beach bungalow per 3 notti al costo di 3.000thb (75€); tel. + 66 077456868. Precisiamo subito che si tratta di una sistemazione al quanto “selvaggia” e ci vuole un bel po’ di spirito di adattamento per soggiornare in uno di questi bungalow. Il nostro era un po’ vecchiotto, molto basic, senza zanzariere o vetri alle finestre, un bagno alla buona e il tutto non dava certo l’idea di grande pulizia. In bagno abbiamo avuto anche il piacere di incontrare prima un innocuo topo di campagna e poi un grande gecko. Al primo impatto ci si può un attimo spaventare perché si viene colti di sorpresa da questi piccoli ospiti, ma poi si riflette un attimo e ci si rende conto che in fondo stare in mezzo alla natura è un’esperienza fantastica. Per fortuna nel bungalow ci si sta solo di notte per dormire e la spiaggia e il mare in questo posto sono di una bellezza indescrivibile. La piccola spiaggia di sabbia bianca è circondata da mare cristallino e barriera corallina a pochi metri di distanza. A fare da cornice a questo paradiso ci sono le palme da cocco e soprattutto un ricercatissimo silenzio. Dai bungalow si può ammirare anche un favoloso tramonto che di certo non vi farà sentire la mancanza della tv e di internet. Alla reception è possibile noleggiare l’attrezzatura per lo snorkeling.

Il Sai Thong Resort ha anche un suo ristorantino dove si mangia stando seduti sui cuscini a terra. Per colazione c’è un’ottima scelta di frutta fresca, crepes, cereali etc. a partire da 130 thb, mentre per il pranzo o la cena vengono proposti degli ottimi piatti di cucina thailandese e si spende in media sui 200 thb a persona. Inoltre la titolare è molto gentile e parla benissimo l’inglese.


Siti utili:
Ko Tao
Koh Tao su Wikipedia
Koh Tao su Wikitravel
Lingue online risorse gratuite per imparare il thailandese

Annunci

Info I giramondo
A causa di una spiccata curiosità siamo perennemente in viaggio.

4 Responses to Koh Tao

  1. chiuritrip says:

    Ciao, stiamo guardando le foto di Koh Tao, sono fantastiche! Anche noi siamo stati in Thailandia ma, per motivi di tempo, non siamo riusciti a visitare la parte costiera e delle isole. Speriamo x la prox volta… Comunque complimenti per il blog, vi seguiamo 😉

    • I giramondo says:

      Ciao. Anche noi abbiamo sbirciato tra le vostre foto. Avrete anche tralasciato la parte costiera della Thailandia ma in compenso avete visto molto altro 😉

  2. sabbia2008 says:

    Grazie per la visita, e per avermi condotto qui: vi faccio di cuore i miei complimenti sia per il vostro modo di viaggiare che per il blog!
    un saluto
    Greta
    ps sono stata anch’io nei luoghi straordinari che descrivete in questo post, molto molto tempo fa ..e ricordo ancora l’odore indefinibile forse di spezie che si sente ovunque!

    • I giramondo says:

      Grazie Greta! Hai proprio ragione, a Koh Tao regna un buon odore di spezie soprattutto in prossimità dei ristoranti 😉
      Complimenti anche al vostro blog! Ci avete fatto venir la voglia di andare a vedere la bellissima spiaggia di Myrtos (e non solo quella)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: