Budva

Budva è la meta balneare più conosciuta del Montenegro. A differenza delle altre città costiere, negli ultimi anni Budva si è molto espansa sia all’interno che nelle baie, diventando una vera metropoli del turismo.

CENTRO STORICO
Il piccolo centro storico è racchiuso tra le antiche mura. Sul lato del mare s’innalza la cittadella da dove si gode una bella vista sul golfo. Ai piedi  della cittadella si trovano l’ingresso alle mura cittadine, la chiesa della Santissima Trinità del 1804, la chiesa di Sv. Ivan (San Giovanni) del IX secolo, la chiesa di Sv. Sava e la chiesa di Santa Maria di Punta.

Le stradine che percorrono il centro storico sono poche e caratteristiche. Una piccola porticina con scritto “plaza” conduce alla spiaggia Stari Grad, appena fuori dalle mura.

La leggenda vuole che la città fosse stata fondata da Cadmo (figlio di Agenore re di Tiro e Telefassa)

SVETI STEFAN
Sveti Stefna è sicuramente il luogo più fotografato della costa montenegrina. L’isolotto è stato trasformato in una città-resort e non ci è stato permesso entrare a fare due passi, ma anche solo vedendolo dalla spiagga bisogna dire che è molto suggestivo. Negli anni moltissimi vip di fama internazionale hanno soggiornato in questo esclusivo resort.

DOVE MANGIARE
Jadran Kod Krsta si trova sulla Slovenska obala 10, a due passi dal centro storico. Il ristorante propone un ottimo menu a base di pesce e musica dal vivo. Abbiamo assaggiato sia le vongole che le cozze e ne siamo rimasti piacevolmente soddisfatti. I prezzi sono nella media.

DOVE DORMIRE
Hotel Oaza**** dispone anche di camere economiche, che seppur piccole sono al quanto accoglienti. La camera è dotata di aria condizionata, tv, minibar, wi-fi gratuita, balconcino semichiuso. Fuori stagione il costo di una doppia con colazione è di 40€. L’albergo dispone anche di ristorante e posto macchina.

SITI UTILI
Ente Turistico di Budva

Budva online

Annunci

Kotor

Kotor (in italiano Catarro) è una cittadina della costa montenegrina e si trova in fondo alla Boka Kotorska. Dal 1979 la regione naturale e storico-culturale delle Bocche di Cattaro fa parte del Patrimonio dell’Umanità protetto dall’UNESCO.

CENTRO STORICO
Prima di entrare nel centro storico prendete una mappa all’ufficio di informazioni turistiche che si trova a lato della porta Vrata od Mora. Al di là della porta si apre subito Trg Oružja, la piazza più grande della città, sulla quale si affacciano la Torre dell’Orologio e il Teatro di Napoleone, un edificio che fu trasformato in teatro dai militari francesi durante l’occupazione. All’interno della cinta muraria si possono vedere diverse chiese tra cui quelle di San Luca e di Sant’Anna, entrambe del XII secolo, di Santa Maria del fiume e di San Paolo del XIII secolo, di San Nicola, la cattedrale dedicata al patrone di Kotor San Trifone, chiesa di Santa Clara con un altare in stile barocco e il monastero francescano, il Palazzo Ducale del XVIII secolo che fu la sede dei duchi veneziani, il Museo Marittimo ospitato nel palazzo Grgurin, l’edificio del vecchio Arsenale del XV secolo, la Fontana Carampana che in passato forniva la città di acqua potabile e il Palazzo Pima.

Sopra la città si estendono le mura che portano fino alla vecchia fortificazione (più di 1300 gradini in salita) da cui si gode una bella vista sulla città di Kotor.

NEI DINTORNI
Perast una piccola cittadina con numerose chiese, conosciuta soprattutto per i due isolotti che si trovano di fronte ad essa: l’isola di Sveti Ðorđe con l’abbazia benedittina e l’isola artificiale Gospa od Škrpjela.

Risan la più antica città della Boka Kotorska, dove sono custoditi degli antichi mosaici romani.

Monte Lovćen è un parco nazionale e ospita il mausoleo del poeta e principe-vescovo Petar II Petrović Njegoš. Per raggiungere il santuario si percorre la strada a serpentine che da Kotor conduce a Cetinje, offrendo panorami mozzafiato su tutta la Boka Kotorska. La strada attraversa anche il villaggio di Njeguši dove si trova la casa natale di Petar II Petrović Njegoš, ma è noto soprattutto per la produzione di Njeguški sir (formaggi) e Njeguški pršut (prosciutto crudo).

DOVE MANGIARE
Cesarica un semplice ma caratteristico ristorantino nel centro storico di Kotor. Qui si mangia dell’ottimo pesce a buon prezzo. Tel. +382 69 049733; Stari Grad 375,orario 09-23.

SITI UTILI
Ente Turistico di Kotor

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: