Libri

Un’altra nostra passione sono i libri. Di seguito elencheremo quelli che pensiamo possano piacere ai viaggiatori.

Libri di luoghi, città e dell’arte di viaggiare:
È oriente
di Paolo Rumiz, Feltrinelli
“In Europa l’Oriente non c’è più, l’hanno bombardato a Sarajevo, espulso dal nostro immaginario, poi l’hanno rimpiazzato con un freddo monosillabo astronomico: ‘Est’. Ma l’Oriente era un portale che schiudeva mondi nuovi, l’Est è un reticolato che esclude.”

Vagabonding di Rolf Potts, Ponte alle Grazie
“Questo libro non è destinato agli spericolati e agli irresponsabili, ma a chiunque voglia compiere una scelta insolita che gli permetta di trascorrere settimane e mesi in giro per il mondo, vivendo gli imprevisti e risparmiando denaro ma mano che il viaggio procede.”

Trieste o del nessun luogo di Jan Morris, Il Saggiatore

Narrativa:
Una ballata del mare salato (Cortomaltese) di Hugo Pratt
“Quando ero bambino mi accorsi che non avevo la linea della fortuna sulla mano. Così presi il rasoio di mio padre e zac! Me ne feci una come volevo.”

Novecento di Alessandro Baricco, La Feltrinelli
“Il mondo, magari, non l’aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l’anima.”

Aspro e dolce di Mauro Corona, Mondadori
“Le radici sono elastiche – gli dissi – mentre ti allontani si allungano, diventano sottili come corde di violino, ma appena molli la presa ti riportano a casa.”

Oceano mare di Alessandro Baricco, Feltrinelli
“Sai cos’è bello, qui? Guarda: noi camminiamo, lasciamo tutte quelle orme sulla sabbia, e loro restano lì, precise, ordinate. Ma domani, ti alzerai, guarderai questa grande spiaggia e non ci sarà più nulla, un’orma, un segno qualsiasi, niente. Il mare cancella, di notte. La marea nasconde. È come se non fosse mai passato nessuno. È come se noi non fossimo mai esistiti. Se c’è un luogo, al mondo, in cui puoi pensare di essere nulla, quel luogo è qui. Non è più terra, non è ancora mare. Non è vita falsa, non è vita vera. È tempo. Tempo che passa. E basta.”

L’abito di piume di Banana Yoshimoto, Feltrinelli
“Pensai che la gentilezza disinteressata delle persone, le loro parole spassionate, fossero come un abito di piume. Avvolta da quel tepore, finalmente libera dal peso che mi aveva oppresso fino a quel momento, la mia anima stava fluttuando nell’aria con grande gioia.”

Su aNobii potete dare un’occhiata alla nostra libreria e ai libri che stiamo leggendo in questo momento.

Libri di Viaggio:  blog dedicato a chi ama i libri e i viaggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: