Granada

Granada è stata la nostra ultima tappa del viaggio MalagaCordoba-Granada, fatto a fine settembre-inizio ottobre 2009.

IN GIRO PER GRANADA
Granada è una città universitaria, vivace e molto dinamica. A primo impatto ci ha lasciato un po’ amareggiati, ma forse perché abbiamo sentito troppa gente che la decantava e anche perché il nostro cuore era rimasto talmente colpito da Cordoba che in quel momento era difficile che un’altra città potesse piacerci di più. Comunque, nonostante questo, è una città molto bella e assolutamente da visitare.

Cosa c’è da vedere? Beh, sicuramente l’Alahambra (da prenotare con anticipo soprattutto in alta stagione) che è il simbolo della città e gli annessi giardini Generalife, l’antico quartiere arabo Albayzin tra cui spicca la Calle Caldereria con le sue teterie e negozietti in stile arabo, il Mirador San Nicolas da cui si ha una splendida veduta sull’Alahambra (soprattutto di notte). Ci permettiamo di suggerire di non perdere troppo tempo con le solite chiese e monasteri (a meno che non siate veramente interessati) e concedetevi piuttosto un po’ di relax nei bagni arabi (descritti sotto).

SHOPPING
Se volete comprare qualcosa in stile arabo dirigetevi sulla calle Caldereria o al piccolo suk a fianco della cattedrale, mentre i negozi di abbigliamento si trovano un po’ ovunque, sia nella zona intorno alla cattedrale che sulle vie principali calle Gran Via, calle Recogidas e Acera del Darro (dove si trova anche El Corte Ingles).

RELAX
Aljibe de San Miguel bagno arabo aperto tutti i giorni dalle 10 alle 22. All’interno troverete un’atmosfera rilassante con luci soffuse, 6 vasche con acqua calda e una con acqua fredda, una sala dove potrete rinfrescarvi con un the alla menta e una zona massaggi. Le sessioni durano 1 ora e mezza e sono limitate a un certo numero di persone, per cui è consigliabile prenotare in anticipo. Vi suggeriamo di andare nelle ore meno affollate in modo da potervi godere al meglio il relax. Il costo per il solo bagno è di 19€ a persona, mentre con il massaggio costa 26€. San Miguel Alta 41, tel. +34 958522867

Alahambra Alahambra Generalife

DOVE MANGIARE
Bar Poe è il nostro localino preferito di Granada. Ad ogni bevanda ordinata vi viene servito gratuitamente un piattino di tapas (ogni volta diverso). Le bibite sono economiche e le tapas non sono le tipiche spagnole, ma hanno sapori internazionali (come i proprietari Matt e Ana): la feijoada, spiedini di pollo e ananas, pollo al cocco… vi consigliamo di assaggiarle tutte! Il piccolo bar è frequentato prevalentemente da studenti stranieri che soggiornano a Granada. C/Verónica de la Magdelena 40.

La Cueva de 1900 è il regno dei salumi. Qui assaggerete il miglior prosciutto, salsiccia e formaggio della città.  Particolarmente buone sono le tapas che vengono servite gratuitamente insieme alla bevanda. Per un panino con prosciutto crudo e una birra spenderete in media 7€.  C/Reyes Catolicos 42, tel. +34 958229327.

Cafeteria Pasteleria Goya è un piccolo bar senza pretese, con dei tavoli esterni sulla plaza de la Trinidad, ideale per fare uno spuntino a base di calamari fritti. c/Duquesa 1, tel. +34 958 296026.

DOVE DORMIRE
Pension Alcazaba sistemazione economica in centro di Granada. Le camere sono spaziose, hanno il proprio bagno/doccia e sono pulitissime. Il proprietario è molto disponibile e appena siamo arrivati ci ha subito muniti di una mappa e ci ha indicato tutte le attrazioni turistiche da visitare. Una camera doppia con bagno costa sui35-40€ a notte. La connessione wi-fi è gratuita e funziona benissimo. San Juan de Dios 38, tel. +34 95829130

SITI UTILI
Ente Turistico di Granada
Ente Turistico dell’Andalusia
Aeroporto di Granada
Lingue online risorse gratuite per imparare lo spagnolo
Wikipedia

Annunci

Cordoba

A fine settembre 2009 Cordoba è stata la seconda tappa del tour Malaga-Cordoba-Granada.

IN GIRO PER CORDOBA
Il centro storico della città si può visitare tranquillamente in due giorni, anche se a nostro parere la città gode di un particolare fascino e merita qualche giorno in più. Sicuramente verrete rapiti dall’architettura araba della Mezquita, la moschea che l’emiro Abd ar-Rahman iniziò a costruire nel 785 sulle fondamenta di un’antica chiesa, e al cui interno nel XVI secolo è stata aggiunta una Cattedrale cristiana.

Mezquita Mezquita Mezquita

La Mezquita si trova al centro di un caratteristico dedalo di viuzze che ospitano negozi di souvenir, taverne e saloni del the. Perdendovi in queste stradine capiterà di imbattervi nella conosciuta Calleja de las Flores, ma se cercate i tipici patios fioriti vi consigliamo di dirigervi nella zona di Calle de San Basilio anche se in realtà il vero splendore di questi cortili si può ammirare durante il Concurso de Patios Cordobeses che si svolge a maggio.

Patio Mezquita Mezquita

Poco distante dalla Mezquita si trovano l’Alcazar de los reyes Cristianos, il castello dei Re Cattolici noto per i suoi bei giardini, edificato nel 1328 per volere del re Alfonso XI, e il Puente Romano che collega le due sponde del fiume Guadalquivir.

Non dimenticate di passare per Plaza de la Corredera, che un po’ richiama la Plaza Mayor di Madrid. Nei pressi di questa piazza si trovano i resti del tempio romano e diverse chiese. Più moderna, ma altrettanto affascinante, è la Plaza de las Tendillas che si trova nella parte alta della città.

Alcazar de los Reyes Cristianos Alcazar de los Reyes Cristianos Plaza de la Corredera

SHOPPING
I negozi di artigianato e souvenir turistici si trovano intorno alla Mezquita, mentre le vie dello shopping si snodano nella parte alta della città, intorno alla Plaza de las Tendillas e Conde de Gondomar.

DOVE PRENDERE UN THE
Salon de te c/Buen Pastor 13. Un piccolo ma caratteristico patio dove gustar il miglior the alla menta della città.

Al Khayma c/Cespedes 11. Questo locale è un po’ più grande del primo e si trova a due passi dalla Mezquita.

Salon de te Al Khayma Al Khayma

DOVE MANGIARE
Bar Santos c/Magistral Gonzalez Frances 3. Questo piccolissimo locale, attaccato alla Mezquita, è ottimo per chi vuole spendere poco e assaggiare varie specialità locali. L’unico difetto del locale è che non ci sono tavolini ed è spesso affollato, ma ne vale la pena.

La Cazuela sorge a due passi da Plaza de la Corredera in c/Rodriguez Marin 16. Le variegate tapas costano 2€ e con una media di 8-12€ si può già cenare in modo consistente. Il locale è frequentato da gente del posto e non è esageratamente turistico.

Casa El Pisto Come raccontano gli storici arredi e decorazioni degli interni, la taverna ha ospitato per decenni artisti e toreri. Questo tipico locale si trova in Plaza de Miguel 1, non lontano da Plaza de las Tendillas, e vista la sua notorietà è sempre pieno. Per un pasto medio (non abbondante) si spendono sui 15€ a persona.

DOVE DORMIRE
Pension El Portillo in c/Cabezas 2, tel. +34 957472091. Si tratta di una tipica pensione con patios nel centro storico di Cordoba (tra la Mezquita e Plaza de la Corredera). Il costo di una camera doppia con bagno è di 30-35€ a notte (in loco abbiamo cercato anche altre pensioni ma questa era assolutamente la più economica).

Mezquita

SITI UTILI
Ente Turistico di Cordoba
Ufficio Informazioni Turistiche di Cordoba
Cordoba 24
Lingue online risorse gratuite per imparare lo spagnolo

Il viaggio continua a Granada

Malaga

A Malaga ci siamo fermati solo due giorni durante il tour Malaga-CordobaGranada, a fine settembre 2009.

IN GIRO PER MALAGA
Il centro di Malaga non è grandissimo e potete visitarlo in una giornata. Nel dedalo di viuzze del centro storico sono racchiusi il Museo Picasso che espone circa 200 opere del qui natio artista, la Cattedral de la Encarnacion in stile rinascimentale, i resti del teatro romano, il Centro de Arte Contemporaneo che ha sede nel vecchio mercato e il parco subtropicale che fiancheggia il porto, mentre sul colle che sovrasta la città si trovano il palazzo fortificato Alcazaba eretto nel 1057 e il Castillo de Gibralfaro, fatto costruire nell’VIII secolo dall’emiro di Cordoba Abdar-Rahman. Se non ve la sentite di affrontare la ripida (ma panoramica) salita che conduce al castello, potete raggiungerlo con l’autobus n.35. Per visitare sia l’Alcazaba che il castello conviene munirsi del biglietto cumulativo.

Malaga è soprattutto un noto centro balneare della Costa del Sol; date un’occhiata alla lunga spiaggia di sabbia Malagueta (in pieno centro città, a due passi dall’arena).

SHOPPING
I migliori negozi si trovano sulla via pedonale Marques de Larios (cuore pulsante della città) e nelle stradine che la circondano, mentre il centro commerciale Larios è in Avda. de la Aurora 25 (dall’altra parte del fiume Guadalmedina). Nella parallela Avenida de Andalusia trovate anche El Corte Ingles.

DOVE MANGIARE
Las Papas serve ottime “patatas asadas” – delle patate giganti ripiene con verdure, carne, formaggi, salsine e di tutto di più. Il locale è piccolo ma dispone di diversi tavoli all’aperto e si trova a due passi dal Museo Picasso, in Calle Grande. Pranzare qui è veramente economico, ma soprattutto molto saziante.

Malaga

DOVE DORMIRE
Hostal Larios gode di un’ottima posizione, sull’elegante via pedonale Marques de Larios 9, in pieno centro città. Le camere sono ben tenute e i bagni in comune pulitissimi. Una doppia senza bagno costa 40€ a notte.

SITI UTILI
Ente Turistico di Malaga
Ente Turistico della Costa del Sol
Aeroporto di Malaga
Lingue online risorse gratuite per imparare lo spagnolo

Il viaggio continua a Cordoba e Granada

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: